Il Festival del disegno 2017 fa tappa a Viddalba

Viddalba, piccolo paese incastonato tra la montagna e il mare della Gallura, sulle sponde del fiume Coghinas, sarà una tappa di The Big Draw 2017 Festival del Disegno!

13 ottobre 2017 ore 10:00
Viddalba » Museo Archeologico Viddalba
nadiartesardegna
Reporter Gold
2 Eventi pubblicati
Grazie all'idea dell'assessore Clara Mazzei di partecipare alla selezione aperta a tutta Italia e a un progetto artistico di Nadia Mazzei da realizzare con i bambini , il paese è entrato a far parte della rosa delle manifestazioni della FABRIANO che avrà risonanza a livello internazionale. In collaborazione con il Comune di Viddalba, il Museo archeologico gestito dalla cooperativa Oltrans Service, il Parco archeo-naturalistico di San Giovanni gestito dalla coop Sos Balaros e la Biblioteca comunale, presso la piazza Don Dinelli e via Angioy, si svolgerà l'evento ideato per l'occasione, dal titolo "INDIETRO NEL TEMPO -Sulle tracce di Viddalba"

Dalle ore 10.00 alle 13.00 tutti i bambini sono invitati a partecipare a "THE BIG DRAW" per realizzare assieme un mega disegno ispirandosi ai reperti esposti presso il museo antistante la piazza...

Infatti , oltre agli innumerevoli beni ritrovati nel Comune di Viddalba, l'esposizione è caratterizzata da una stele funeraria molto particolare che raffigura un uomo e una donna, la "stele degli sposi", un artefatto ben conservato,unico in Sardegna.
Si riprodurrà quest’ ultima con un collage di tessere: ogni piccolo partecipante assemblerà un pezzetto del disegno, per ricostruire la grande stele. L'invito si estende anche agli adulti naturalmente , per questa giornata dedicata all'arte! Portate il vostro astuccio con i colori e tanta tanta creatività!!!!! al resto pensiamo noi!

Grande ospite della giornata il disegnatore professionista della Bonelli, Walter Venturi, che per l'occasione intratterrà i visitatori con master class sulla riuscita di un fumetto pensato ed ideato per "The Big Draw""

DOVE

Viddalba » Museo Archeologico Viddalba

Via Antonio Gramsci, 2626