Associazione Sarditudine

L'Associazione Sarditudine da 19 edizioni dà vita al Festival Isole che Parlano

L’Associazione Sarditudine, dal 1996, crea, dirige e cura la realizzazione e la gestione del Festival Internazionale di musica teatro e arti visive “Isole che Parlano”

29/08/2017 12:05:00
SardegnaEventi24.it
Reporter Gold
203 Eventi pubblicati 30 Notizie pubblicate

L’Associazione Sarditudine, dal 1996, crea, dirige e cura la realizzazione e la gestione del Festival Internazionale di musica teatro e arti visive Isole che Parlano. Il Festival si caratterizza da subito per un originale ed avvincente connubio: è tra i primi festival in Sardegna a valutare organicamente la relazione tra le espressioni delle avanguardie metropolitane e la cultura autoctona sarda, traslando questi aspetti nella multidisciplinarietà, collocandosi tra i codici dei generi e l’incodificato utopico dei movimenti artistici anglosassoni e newyorkesi.

L’aspetto onnivoro e avveniristico ha portato alternativamente la manifestazione tra le mura della fortezza di Monte Altura, sulla Roccia dell’Orso, nelle piazze, nelle strade, sulla riva delle spiagge, nelle chiese campestri, nelle tombe dei giganti, nel centro di documentazione del territorio, nel museo etnografico, fino al nuovo Cine-Teatro, coinvolgendo adulti, appassionati di musica innovativa bambini ammaliati da burattini e pupi siciliani.

È stata una manifestazione capace di contestualizzare la musica tradizionale lontano dai palcoscenici, riproponendola nei contesti d’origine quali le chiese e le aree campestri. Progressivamente le serate hanno assunto le caratteristiche di omaggio ad intellettuali scomparsi quali Pietro Sassu, tra i più entusiasti collaboratori delle prime edizioni, e Mario Cervo, collezionista artefice della più importante raccolta al mondo di musica Sarda.

In parallelo alla componente tradizionale, si sono alternate edizioni dedicate alla relazione tra musica e cinema, programmazioni tutte al femminile, eventi in prima nazionale che hanno coinvolto musicisti, fotografi, artisti e didatti provenienti da Europa, Sud America, Stati Uniti, Asia e Australia.

In ambito fotografico la rassegna ha ospitato e commissionato Mostre di Mario Dondero, Letizia Battaglia, Cristina Garcia Rodero, Francesco Cito, Romano Cagnoni, Massimo Sciacca, Tatiano Maiore, Antonio Mannu, Massimo Golfieri, Alfredo Bini, Valerio Contini, Mattia Insolera, Mattia Vacca, Alessandro Penso, Nanni Angeli e collettive dedicate alla Sardegna dell’associazione Ogros.

Oggi “Isole che Parlano” conta su uno Staff specializzato di una cinquantina di persone che, animati da uno spirito di vivida collaborazione, da 21 edizioni dà vita a questo progetto, diretto dai fratelli Angeli ma condiviso collettivamente.